Scienze e Tecnologie Alimentari

 

classe L26 - scienze e tecnologie alimentari

Durata 3 anni

Accesso libero con prova di accertamento obbligatoria

Sede Legnaro (PD)

Caratteristiche e finalità 
Il corso garantisce una visione completa delle attività e delle problematiche di alimenti e bevande dalla loro produzione al consumo, nonché la capacità di garantire la sicurezza, la qualità e l’igiene degli alimenti, di ridurre gli sprechi e l’impatto ambientale, di conciliare economia ed etica nella produzione, conservazione, trasformazione e distribuzione degli alimenti. 

Materie di studio
Matematica, chimica generale con elementi di chimica fisica, biologia, chimica organica e biologica, produzioni animali, produzioni vegetali, fisica, operazioni unitarie dell’industria alimentare, microbiologia generale, tecnologie delle trasformazioni dei prodotti di origine vegetale, tecnologie delle trasformazioni dei prodotti di origine animale, microbiologia degli alimenti, tecnologie alimentari e analisi degli alimenti, economia e gestione delle imprese agroalimentari, ispezione degli alimenti, difesa delle derrate, protezione dei prodotti alimentari dagli artropodi, microbiologia delle fermentazioni, mercati e normative dei prodotti agroalimentari. Altre attività: esami a scelta, statistica applicata, lingua inglese, tirocinio.

Ambiti occupazionali

  • Il laureato potrà operare nell’ambito della gestione e del controllo nella produzione, conservazione, trasformazione, distribuzione e somministrazione di alimenti e bevande, con l’obiettivo del miglioramento qualitativo ed economico dei prodotti alimentari, garantendo la sostenibilità e la ecocompatibilità delle attività industriali. Opererà nelle aziende che si occupano di produzione, trasformazione, conservazione e distribuzione dei prodotti alimentari e negli enti di analisi, controllo, certificazione e indagine per la tutela delle produzioni alimentari. Lavorerà anche in aziende che forniscono materiali, impianti, coadiuvanti tecnologici. ingredienti e semilavorati per la produzione di alimenti. Il laureato può sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di dottore agronomo e dottore forestale junior, perito agrario laureato e agrotecnico laureato.
  • Scheda completa del corso