Personale docente

Martino Cassandro

Professore ordinario

AGR/17

Indirizzo: VIALE DELL'UNIVERSITÀ, 16 - LEGNARO PD . . .

Telefono: 0498272666

E-mail: martino.cassandro@unipd.it

  • Il Venerdi' dalle 9:00 alle 11:00
    presso Studio 2012 - I stecca - II piano - Agripolis
    Su preavviso, mediante email o telefonata, è possibile fissare il ricevimento in qualsiasi altro giorno ed orario.

Martino Cassandro è professore ordinario nel settore scientifico-disciplinare (SSD) AGR/17 “Zootecnica Generale e Miglioramento Genetico Animale”).
L’attività di docenza svolta ha riguardato gli insegnamenti di “Biometria” del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Animali, “Informatica applicata” e “Produzioni Animali” del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari, “Biodiversità Animale e Genetica Molecolare” dei Corsi di Laurea Specialistica in Scienze e Tecnologie Animali e Biotecnologie dell’Alimentazione, nonché l’insegnamento di “Genetica e Miglioramento Genetico Animale” del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Animali. Recentemente, su incarico dell’Associazione Scientifica di Produzione Animale (ASPA), ha tenuto lezioni per ricercatori universitari e di centri di ricerca su “Modelli statistici complessi applicati alle produzioni animali” è stato coordinatore della commissione nazionale di studio sulla “Sicurezza e Tracciabilità nella filiera lattiero-casearia” e componente della commissione “Ecological footprint”.
L’attività di ricerca svolta sino ad ora è risultata molto trasversale ed in sintesi ha riguardato fondamentalmente: 1) l’impatto esercitato da biotecnologie applicate alla produzione e riproduzione in bovini; 2) gli obiettivi, i metodi e gli schemi di selezione utilizzati nella selezione dei riproduttori bovini da latte; 3) gli studi sulla conservazione e gestione di risorse genetiche animali a limitata diffusione e 4) la tracciabilità e qualità dei prodotti di origine animale.
Collabora con diversi gruppi di ricerca europei ed nord-americani e di paesi neo-entrati ed entranti nella comunità europea. E' stato relatore a numerosi congressi nazionali ed internazionali. Tra i progetti scientifici che lo hanno visto coinvolto come responsabile di unità di ricerca, vi sono progetti della Regione Veneto (Azioni-Biotech, Distretto lattiero-caseario) e della comunità europea (FP6-Safety Food All Over Europe-PHARE/2004/082-071-77).
E’ Direttore della Scuola di Dottorato in Scienza Animali e Agroaliemtnari dal gennaio 2010. Risulta socio della Società Italiana di produzioni Animali (ASPA) e dell’associazione internazionale di genetica animale (ISAG) e dell’Associazione mondiale di scienze avicole (WPSA), inoltre è consigliere del Centro di Ricerca Interdipartimentale per le Biotecnologiche Innovative(CRIBI). E' responsabile scientifico del laboratorio di analisi del DNA del Dipartimento di Scienze Animali di Padova.
E' componente del consiglio direttivo nazionale della Associazione Mondiale di Scienze Avicole sezione italiana (WPSA-Italia) dal 2012.
E' Vicedirettore del Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE) dell'ateneo di Padova dal gennaio 2012.
E' stato componente dell'editorial board della rivista scientifica internazionale "Journal of Animal and Feed Sciences" nell'anno 2011.
E’ autore di oltre 140 lavori, dei quali 73 come articoli su rivista censiti da ISI Web of Science, 6 capitoli di libri; 57 articoli brevi in Proceedings di congressi internazionali e numerosi riassunti in atti di congressi italiani ed internazionali. Detiene 1 brevetto sul metodo di allevamento di specie avicole destinate all’alimentazione umana. I principali indicatori bibliometrici conseguiti al 30 giugno 2013, su ISI Web of Science, risultano: 751 citazioni totali, 647 citazioni senza autocitazioni, 16 di h-index e 10,29 citazioni per lavoro censito.

D. Pretto, M. De Marchi, M. Penasa, M. Cassandro (2013). Effect of milk composition and coagulation traits on Grana Padano cheese yield under field conditions. THE JOURNAL OF DAIRY RESEARCH, vol. 80, p. 1-5, ISSN: 0022-0299, doi: 10.1017/S0022029912000453

M. Battagin, F. Forabosco, M. Penasa, M. Cassandro (2013). Cluster analysis on across-country genetic correlations for overall type traits and body condition score of Holstein bulls. LIVESTOCK SCIENCE, vol. 151, p. 108-114, ISSN: 1871-1413, doi: 10.1016/j.livsci.2012.11.009

M. Battagin, F. Forabosco, J. H. Jakobsen, M. Penasa, T. J. Lawlor, M. Cassandro (2012). International genetic evaluation of Holstein bulls for overall type traits and body condition score. JOURNAL OF DAIRY SCIENCE, vol. 95, p. 4721-4731, ISSN: 0022-0302, doi: 10.3168/jds.2012-5336

ZANETTI E, MOLETTE C, CHAMBON C, PINGUET J, REMIGNON H, M. CASSANDRO (2011). Using 2-DE for the differentiation of local chicken breeds. PROTEOMICS, vol. 11, p. 2613-2619, ISSN: 1615-9853, doi: 10.1002/pmic.201000639

ZANETTI E, DE MARCHI M, ABBADI M, CASSANDRO M (2011). Variation of genetic diversity over time in local Italian chicken breeds undergoing in situ conservation. POULTRY SCIENCE, vol. 90, p. 2195-2201, ISSN: 0032-5791, doi: 10.3382/ps.2011-01527

Zanetti E, M. DE MARCHI, Abbadi M, Cassandro M (2011). Variation of genetic diversity over time in local Italian chicken breeds undergoing in situ conservation. POULTRY SCIENCE, vol. 90, p. 2195-2201, ISSN: 0032-5791, doi: 10.3382/ps.2011-01527

M. PENASA, A. CECCHINATO, M. BATTAGIN, M. DE MARCHI, D. PRETTO, CASSANDRO M. (2010). Bayesian inference of genetic parameters for test-day milk yield, milk quality traits, and somatic cell score in Burlina cows. JOURNAL OF APPLIED GENETICS, vol. 51; p. 489-495, ISSN: 1234-1983.

MALTECCA C, PARKER K.L, CASSANDRO M. (2010). Accomplishments and new challenges in dairy genetic evaluations. ITALIAN JOURNAL OF ANIMAL SCIENCE, vol. 9:e68; p. 360-368, ISSN: 1594-4077.

PENASA M, CASSANDRO M., PRETTO D, DE MARCHI M, COMIN A, CHESSA S, DAL ZOTTO R, BITTANTE G (2010). Influence of composite casein genotypes on additive genetic variation of milk production traits and coagulation properties in Holstein-Friesian cows. JOURNAL OF DAIRY SCIENCE, vol. 93; p. 3346-3349, ISSN: 0022-0302, doi: 10.3168/jds.2010-3164

ZANETTI E, DE MARCHI M, DALVIT C, CASSANDRO M. (2010). Genetic characterization of local Italian breeds of chickens undergoing in situ conservation. POULTRY SCIENCE, vol. 89; p. 420-427, ISSN: 0032-5791, doi: 10.3382/ps.2009-00324

ZANETTI E, DE MARCHI M, DALVIT C, MOLETTE C, REMIGNON H, CASSANDRO M. (2010). Carcass characteristics and qualitative meat traits of three Italian local chicken breeds. BRITISH POULTRY SCIENCE, vol. 51; p. 629-634, ISSN: 0007-1668

DAL ZOTTO R, PENASA M, DE MARCHI M, CASSANDRO M., LOPEZ-VILLALOBOS N, BITTANTE G (2009). Use of crossbreeding with beef bulls in dairy herds: Effect on age, body weight, price, and market value of calves sold at livestock auctions. JOURNAL OF ANIMAL SCIENCE, vol. 87; p. 3053-3059 begin_of_the_skype_highlighting 3053-3059 end_of_the_skype_highlighting, ISSN: 0021-8812, doi: 10.2527/jas.2008-1620

DALVIT C, DE MARCHI M, CASSANDRO M. (2009). Genetic variation and population structure of Italian native sheep breeds undergoing in situ conservation. JOURNAL OF ANIMAL SCIENCE, ISSN: 0021-8812, doi: 10.2527/jas.2008-1682

CASSANDRO M., COMIN A, OJALA M, DAL ZOTTO R, DE MARCHI M, GALLO L, CARNIER P, BITTANTE G (2008). Genetic parameters of milk coagulation properties and their relationships with milk yield and quality traits in Italian Holstein cows. JOURNAL OF DAIRY SCIENCE, vol. 91; p. 371-376, ISSN: 0022-0302

Zootecnica Generale
Miglioramento Genetico Animale
Produzioni Animali
Biodiversità Zootecnica
Tracciabilità dei Prodotti Animali

Gli elaborati finali che richiedono un impegno di circa 100 ore di lavoro ,. pari a 4 CFU riguarderanno gli argometni di seguito riportati:

1) La biodiversità delle specie avicole venete
2) Il miglioramento dell'attitudine casearia del latte vaccino
3) La tracciabilità genetica dei prodotti di origine animale
4) La genomica applicata al settore lattiero-caseario
5) Aspetti genetici dell'emissione di metano enterico
6) Il body condition score nella vacca da latte
7) La caraterizzazione e valorizzazione del siero di latte