Scienze e Tecnologie Viticole ed Enologiche

 

classe L25 - scienze e tecnologie agrarie e forestali

Durata 3 anni

Accesso programmato

Sede Conegliano (TV)

Caratteristiche e finalità 
Il corso fornisce conoscenze e forma capacità professionali che garantiscono una visione completa delle attività e delle problematiche della vitivinicoltura. In particolare il corso considera i diversi aspetti della filiera vitivinicola, dalla coltivazione della vite, alla produzione dell’uva e alla sua trasformazione, fino al consumo di vino e dei distillati. 
Sono curati anche gli aspetti della sicurezza, della qualità e della salubrità dei prodotti vitivinicoli, oltre agli interventi per ridurre gli sprechi e l’impatto ambientale, per conciliare economia ed etica nella produzione, conservazione e distribuzione e per il consumo responsabile del vino e dei suoi derivati. 
Il corso prepara infine tecnici abilitati alla professione di enologo in Italia e in Europa.

Materie di studio
Matematica, chimica generale e inorganica, biologia, chimica organica e biochimica, fisica, istituzioni di economia agroalimentare, genetica e miglioramento genetico, microbiologia, viticoltura, entomologia agraria, patologia vegetale, enologia 1; alternativi (due corsi su tre): pedologia e chimica del suolo, agrometereologia e agronomia, tecnologie viticole; enologia 2, gestione, marketing e legislazione dell’impresa vitivinicola, impiantistica enologica; alternativi (uno su tre): gestione dei reflui e utilizzazioni bioenergetiche, degustazione e enografia, controllo e qualità del vino. Altre attività: esami a scelta, statistica applicata, lingua inglese, tirocinio.

Ambiti occupazionali
Il laureato potrà svolgere compiti di gestione e controllo nelle attività di coltivazione e produzione dell’uva, della sua trasformazione in vino e derivati, e della loro conservazione, distribuzione e somministrazione, con l’obiettivo del miglioramento costante dei prodotti della filiera vitivinicola dal punto di vista qualitativo ed economico, garantendo la massima sostenibilità ed ecocompatibilità delle attività. 
La sua attività professionale si svolgerà principalmente nelle aziende viticole, in quelle vitivinicole, nelle industrie enologiche, negli enti pubblici e privati che conducono attività di analisi, controllo, certificazione e indagini per la tutela e la valorizzazione delle produzioni enologiche. 
Il laureato potrà lavorare anche in aziende collegate alla produzione vitivinicola, che forniscono materiali, attrezzature, impianti, microrganismi, coadiuvanti e ingredienti. Il laureato può sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di dottore agronomo e dottore forestale junior, perito agrario laureato e agrotecnico laureato.